VITAFOSFYK: Attivatore dei meccanismi di autodifesa delle piante

Caratteristiche

  • È un concime fosfo - potassico liquido esente da cloruri per applicazioni fogliari e radicali. È caratterizzato da una elevata assimilabilità ed una grande sistemazione ascendente e discendente dove manifesta una attività nutritiva in sole 3 - 6 ore.
  • Ha una ottima azione bioinduttrice, stimolando la pianta a produrre fitoalessine, provocando una protezione su numerose fisiopatie nutrizionali e crittogame. Oltretutto possiede un'azione vasodilatatrice contribuendo a risolvere problemi di natura linfatica per motivi pedoclimatici o patologici.


Epoche d'impiego

  • Melo - pero - pesco - albicocco - ciliegio - agrumi: 2 - 3 interventi dalla ripresa vegetativa.
  • Vite: 4 trattamenti dalla pre - fioritura ogni 10 - 15 giorni.
  • Fragola - lattuga - spinacio - carciofo: 2 trattamenti nelle prime fasi vegetative ogni 15 giorni.
  • Pomodoro - peperone - melanzane - cetriolo - melone - anguria: 2 - 3 interventi post - trapianto.
  • Ornamentali - vivai semenzali: varie applicazioni secondo necessità fin dalle prime fasi di crescita e sviluppo.
  • Tabacco: 4 trattamenti dalle prime fasi vegetative ogni 15 giorni.

Efficacia

Potenzia le naturali difese delle piante nei confronti dei patogeni:

Il fosforo costituisce un macroelemento per la crescita dei tessuti vegetali, favorisce lo sviluppo dell’apparato radicale ed è fondamentale per i processi fisiologici legati alla fioritura, all’allegagione ed alla maturazione dei frutti. Il potassio, invece, regola la traspirazione, interviene nella formazione delle sostanze zuccherine e nella loro traslocazione verso gli organi di riserva della pianta. La qualità delle produzioni – grado zuccherino, colore, sapore, consistenza – dipende, pertanto da questi due nutrienti.

Promuove lo sviluppo dell’apparato radicale e induzione a fiore:

I fosfiti di potassio sono sali fertilizzanti caratterizzati da estrema solubilità in acqua e da una struttura chimica di modeste dimensioni con elevato contenuto di P2O5; in forza di queste loro caratteristiche, presentano spiccata attività sistemica nelle piante essendo in grado di penetrare con facilità nei tessuti vegetali e traslocare sia in senso ascendente che discendente. Rispetto ai fosfati di potassio, apportano, a parità di peso, quantità superiori di P2O5 e K2O. All’interno dei vegetali svolgono, oltre alla funzione nutrizionale, una spiccata azione protettiva derivata dall’aumento, indotto normalmente dai fosfiti, della sintesi di fitoalessine endogene, sostanze naturali che potenziano la resistenza vegetale nei confronti di patogeni fungini e batterici.

Migliora la qualità dei frutti:

Per questi motivi il VITAFOSFIK può essere convenientemente utilizzato per la nutrizione fosfo - potassica, in alternativa al comune fosfato di potassio, sia mediante applicazioni fogliari che con applicazioni al suolo ed alle radici.

DOSI DI IMPIEGO:

Coltura

Dosi

Interventi e periodi di applicazione

Melo, pero, pesco,

albicocco, ciliegio, agrumi

 

Fogliare:

200 - 400 g/hl

(150 - 300 ml/hl)

 

2 – 3 interventi dalla ripresa vegetativa

Vite

4 trattamenti dalla pre - fioritura

ogni 10 – 15 gg

Fragola, lattuga, spinacio,

carciofo

Fertirrigazione serra:

1 - 2 g/m2

(0,7 - 1,5 ml/m2)

 

Fertirrigazione pieno campo:

5 - 10 kg/ha

(7 - 14 l/ha)

 

Immersione delle radici:

200 g/hl

(150 ml/hl)

2 trattamenti nelle prime fasi vegetative

ogni 15 gg

Pomodoro, peperone.

melanzana, cetriolo

melone, anguria

 

2 - 3 interventi post - trapianto

Ornamentali, vivai

semenziali

Varie applicazioni secondo necessità fino

dalle prime fasi di crescita e sviluppo

 

Tabacco

 

4 trattamenti dalle prime fasi vegetative

ogni 15 gg

Risultati

Con VITAFOSFYK si ottengono migliore sviluppo radicale e fiorale, migliore qualità dei frutti; le piante, inoltre, risultano più resistenti nei confronti delle peronosporacee (Phytophthora spp, Plasmopara v., Bremia l., Peronospora spp, Pseudoperonospora c.).

Composizione

  % p/p % p/v
Anidride fosforica (P2O5) solubile in acqua 30 42
Ossido di potassio (K2O) solubile in acqua 20 38

Specifiche

Densità: 1400 g/l

pH: 4-5

Formulazione

Liquida.

Applicazione

Fogliare e radicale.

Avvertenze

In caso di fuoriuscita accidentale del prodotto assorbire con mezzi idonei e smaltire secondo le normative locali. La responsabilità del fabbricante è limitata solamente alla composizione sullʼimballaggio. Il fabbricante non può essere tenuto responsabile del cattivo impiego. Non di sperdere il contenitore nellʼambiente dellʼuso. Conservare il prodotto ad una temperatura compresa tra i 5 °C e 35 °C proteggendolo dai raggi solari. In caso di incendio utilizzare acqua in abbondanza. Evitare miscele con composti a forte reazione alcalina, prodotti a base di calcio, oli bianchi, zolfo, polisolfuri, composti rameici. Il prodotto è stabile alle temperature di stoccaggio comprese tra 5 ºC e 35 ºC. Stoccare il prodotto in locali adeguatamente areati, freschi e asciutti, lontano da fonti di calore e da raggi solari diretti.

CONFEZIONI:

  •  Tanica da Kg. 1
  •  Tanica da Kg. 12
  •  Tanica da Kg. 30
  •  Cisterna IBC da Kg. 1.300                        


Note

È possibile impiegare VITAFOSFYK in abbinamento ai normali concimi fogliari e radicali. Può essere inoltre miscelato ai più comuni fitofarmaci.

 

P.S.: I valori su menzionati sono approssimativi e soggetti a variazioni in quanto dipendono dalla materia prima. I valori sono il risultato di diverse forniture e delle loro analisi effettuate negli anni scorsi.