BIOSIX: Concime organico azotato

Caratteristiche

  • È un concime organico che si addice a qualsiasi tipo di coltivazione esercitando un’azione riattivante e di potenziamento dei micro - organismi nel terreno, permettendo agli aminoacidi levogiri e peptici una migliore nutrizione delle radici e dell’apparato fogliare.
  • È consigliato per stimolare il metabolismo produttivo ed è un ottimo veicolante per trattamenti con diserbi, fitofarmaci e micro - elementi. Particolarmente consigliato su coltivazioni che hanno subito stress per basse temperature o per altri fattori climatici.
  • È miscibile con tutti i concimi fogliari, per fertirrigazione, fitofarmaci (a parte gli oli). Con prodotti a base di rame può essere fitotossico.

Descrizione e provenienza

Scarti e sottoprodotti della macellazione e produzione di grassi alimentari, trattati con enzimi, filtrati e concentrati. Contenente aminoacidi levogiri e peptidi. Il prodotto è completamente solubile in acqua, ed è stabile in condizioni normali di magazzinaggio. Miscelabile con quasi tutti i prodotti idrosolubili.

Impiego

Diluito serve per la produzione di fertilizzanti fluidi organici - minerali e miscele, o come puro apporto di azoto organico nelle concimazioni e trattamenti, specialmente in applicazione fogliare. Non utilizzare allo stato puro.

Epoche d'impiego

  • Ortaggi - fragole: 4 - 5 interventi a partire da una settimana dopo il trapianto.
  • Melo - pero: 3 - 4 interventi distanziati di 15 - 20 giorni a partire dalla allegazione avvenuta fino a maturazione dei frutti.
  • Actinidia: dal germogliamento alla prefioritura e in pre - caduta foglie.
  • Pesco - albicocco - susino - ciliegio: a fine allegazione e pre - caduta foglie.
  • Melone - cocomero: 3 - 5 interventi dal trapianto a pre - fioritura.
  • Pomodoro - melanzana - peperone - cetriolo - zucchino: 3 - 5 interventi in post trapianto e pre - fioritura.
  • Patata: da emergenza a pre  -fioritura.
  • Agrumi: 4 - 5 interventi a partire dalla ripresa vegetativa fino ad invaiatura dei frutti.
  • Olivo: 2 - 3 interventi alla ripresa vegetativa e durante l’ingrossamento dei frutti.
  • Colture ornamentali floricole: 3 - 4 interventi durante l’intero ciclo di crescita.
  • Vivaio - semenzaio: 1 - 2 applicazioni per favorire la germinazione, radicazione ed irrobustimento della pianta.

Materie prime

Carniccio fluido in sospensione.

Aspetto

Liquido di colore ambra scuro. Peso specifico ca. 1,25-1,28 g/ml pompabile. Non corrosivo.

Odore

Tipico del prodotto, senza altri odori estranei.

Dosi d'impiego

Fogliare: 250 - 400 gr/hl
Fertirrigazione:

  • 20 - 25 Kg/ha su colture arboree
  • 20 - 25 Kg/ha su colture erbacee
  • 3 - 4 Kg/1.000 mq sotto serra

Abbinato ai diserbanti: 5 - 6 Kg/ha

Confezioni

  • Alla rinfusa in auto  -cisterne
  • Cisterne IBC da 1.250 Kg
  • Taniche da 30 Kg
  • Taniche da 10 Kg
  • Taniche da 5 Kg
  • Cartoni con 12 flaconi da 1 Kg cadauno

Analisi

Sostanza secca (24H 105 °C) ca. 60 %
Azoto totale (Dumas) 6,50 %
Azoto organico (Kjeldahl) 6,00 %
Azoto ammoniacale 0,5 %
Carbonio organico 18 %
Sostanza organica 52 %
Cloruri 5,0 %
pH (soluzione 10%) 6,5 ca.

Aminoacidi: composizione (g/100g proteina)

Alanina 5,68 Lisina 3,33
Arginina 2,73 Metionina 0,115
Acido aspartico 3,01 Fenilalanina 1,27
Cisteina < 0,02 Prolina 5,44
Acido glutammico 7,40 Serina 1,32
Glicina 7,94 Treonina 0,746
Idrossiprolina 3,80 Tirosina 0,158
Istidina 3,44 Triptofano 0,086
Isoleucina 1,11 Valina 1,69
Leucina 2,24    

P.S.: I valori summenzionati sono approssimativi e soggetti a variazioni in quanto dipendono dalle materie prime. I valori sono il risultato di diverse forniture e delle loro analisi effettuate negli anni scorsi.